Le tipologie di annunci video su YouTube



Con YouTube possiamo realizzare una campagna di comunicazione sfruttando il potere dello storytelling. Vediamo quali tipologie di annunci si possono utilizzare per un advertising efficace su YouTube.

Tipologie di annunci delle campagne

Passando attraverso Google Ads, possiamo realizzare campagne video su YouTube estremamente coinvolgenti per l’utente-spettatore, inserendo tre formati di annunci diversi: True View In-Stream, Discovery e Bumper. 

Gli annunci True View In-Stream si possono collocare prima, durante o dopo il video YouTube: i primi 5 secondi vengono mostrati, dopodiché l’utente sceglie se saltare l’annuncio. È chiaro che quei pochi istanti determinano la scelta, quindi il video dovrà essere accattivante al punto da convincere chi guarda a proseguire fino alla fine dell’annuncio. Il click sul banner oppure 30 secondi di visione dell’annuncio – o video completo se la durata è inferiore – determinano l’addebito del costo della promozione. È un formato utile per generare lead e sviluppare brand awareness.  

Gli annunci Discovery True View vengono invece collocati a fianco o all’interno dei video YouTube correlati al contenuto dell’annuncio. In questo caso abbiamo un costo per view che sarà addebitato solo quando un utente clicca sul contenuto.

Gli annunci Bumper invece sono brevi contenuti video della durata massima di 6 secondi. Sono annunci flash che devono mandare un messaggio chiaro e immediato, utili soprattutto per brand e prodotti già noti, che non devono spiegare chi sono o cosa fanno e servono a rafforzare l’awareness. Anche questi possono essere collocati prima, durante o dopo un video YouTube. Il costo per questo genere di annunci viene addebitato ogni mille impressioni – CPM.

Modelli per la sequenza di annunci video

Come abbiamo detto, una campagna video su YouTube può sfruttare il potere dello storytelling. Come? Attraverso l’utilizzo dei modelli di sequenza, che consentono di creare una campagna di annunci video in sequenza e sono disponibili solo durante la configurazione della campagna. Sono quattro i modelli disponibili

  • Presenta e rafforza: consente di presentare un brand con un annuncio video lungo per poi rafforzare il messaggio con annuncio video breve.  
  • Invoglia e ispira: serve a invogliare gli spettatori con un annuncio video breve e ispirarli con un annuncio video lungo. 
  • Attira e invita: attira gli spettatori con un annuncio video breve, ispirali con un annuncio video lungo e invitali all’azione con un altro annuncio video breve. 
  • Coinvolgi e diversifica: suddividi la descrizione del tuo brand in più parti o racconta la stessa storia da diverse angolazioni con 4 annunci video brevi. 

Questi modelli riflettono i dati della ricerca Ipsos sull’utilizzo di strutture narrative per raccontare storie migliori e creare annunci più efficaci.

Conclusione

Gli annunci video su YouTube sono un modo eccellente per diffondere un messaggio pubblicitario rafforzando la presenza del brand. Si possono utilizzare contenuti più lunghi e fare un lavoro di video-editing adattandoli alla breve durata degli spot. Ricordati sempre però che la qualità degli annunci è importante. Una bassa qualità audio e video infatti è un boomerang per il business, un danno d’immagine per il brand. Quindi, non è ammesso risparmiare sul videomaking!

Richiedi informazioni