In arrivo Facebook Pay per gli e-commerce



Facebook Pay si estende al di fuori della piattaforma. Molto presto tutti i commercianti  potranno aggiungere il servizio di pagamento direttamente sui propri siti. Scopriamo insieme questa novità!

L’espansione

Facebook Pay è stato lanciato alla fine del 2019 come servizio di pagamento attivo sull’app principale del gigante dei social media, Messenger, Instagram e WhatsApp. Questa nuova funzione di pagamento ha rappresentato il primo passo di una crescente evoluzione di Facebook come piattaforma dove non mancasse più nulla, neanche l’esperienza shopping.

A maggio di quest’anno, infatti, Zuckerberg ha lanciato Shops: le pagine aziendali su Instagram hanno avuto la possibilità di trasformarsi in una vera e propria vetrina online. Un grande vantaggio per tutti quei piccoli e medi commercianti che non possono investire in una piattaforma di e-commerce! 

Come Google e Snapchat prima,  Facebook si è mosso in questa direzione per permettere alle persone di trovare i prodotti di cui hanno bisogno senza dover uscire dal social network, ma al contrario acquistandole direttamente su Instagram.

Non va trascurato poi che, nello stesso periodo, su WhatsApp è stato introdotto un pulsante dedicato allo shopping: un mezzo per sfogliare virtualmente il catalogo prodotti del rivenditore di interesse.

Tra le ultime novità, a giugno, anche l’aggiunta di un supporto per i codici QR sulla piattaforma di pagamento: questo ha reso possibile l’invio di denaro tra utenti diverse dagli Amici.  A fine luglio poi è stata annunciata l’uscita di Facebook Pay dall’ecosistema del social, unendosi così a società come PayPal, Google e Apple nella lotta per essere scelto come opzione di pagamento al momento dell’acquisto. 

L’opzione di pagamento, ufficialmente disponibile a partire da agosto, ha iniziato ad essere fruibile prevalentemente per fornitori che utilizzano servizi della piattaforma di e-commerce Shopify ed è attualmente disponibile solo per gli Stati Uniti.

I vantaggi

Questa opzione permette agli acquirenti, con un semplice click sul pulsante Facebook Pay, di completare i propri acquisti molto velocemente, soprattutto se hanno una carta già memorizzata sulla piattaforma del gigante dei social. 

La funzione infatti è stata pensata per ridurre al minimo la frizione  al momento del pagamento, così da alzare la probabilità che un utente non cambi idea all’ultimo minuto sull’acquisto.  

Nonostante il numero sempre crescente di nuovi social network sulla piazza, Facebook da solo ha una media di 1.84 miliardi di utenti giornalieri attivi. Considerati questi numeri, è facile prevedere come questa mossa giocherà un grande vantaggio al gigante blu rispetto ai suoi rivali di pagamenti online!

Conclusioni

Come già menzionato, la funzione non è ancora disponibile a livello globale, ma è molto probabile che si espanderà presto proprio grazie alla sua praticità

Facebook aveva già annunciato la trasformazione del social network in una direzione sempre più “shopping oriented”. L’uscita di Facebook Pay dalla piattaforma è l’ennesima prova della nuova rotta.

Richiedi informazioni