Come organizzare il tuo sito e-commerce



L’architettura del tuo e-commerce deve essere definita dal principio, altrimenti rischi di perdere tempo e risorse. Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio l’organizzazione del tuo negozio online!

Premessa

Per capire l’importanza dell’organizzazione di un e-commerce, partiamo da un esempio concreto. Sei nel tuo negozio di fiducia ed hai bisogno di trovare un articolo, cosa fai? Chiedi aiuto ad un/a commesso/a. 

Cosa fai invece se hai bisogno di trovare qualcosa in un e-commerce? Si aprono tre possibilità:

  • richiedi un supporto, magari via chat (se presente)
  • esci dal sito, ne trovi un altro con una migliore navigazione ed una disposizione più immediata dei prodotti
  • pazientemente ti metti a cercare, pagina dopo pagina, quello di cui hai bisogno.

Probabilmente, come la maggior parte degli utenti, sceglierai la seconda opzione con il risultato per quel negozio di aver perso un potenziale cliente

Per rendere lo shopping online un processo comodo e veloce quindi c’è bisogno di organizzazione. Vediamo gli step principali per riuscire nell’intento!

1. Devi avere un piano

È un passo fondamentale, devi avere un piano prima di immergerti nella creazione del tuo sito web. Ma da dove iniziare? Per cominciare, decidi quali pagine desideri abbia il tuo sito web e come dovranno essere organizzate.

Per aiutarti, poniti queste domande:

  • Qual è la cosa più importante per i miei clienti?
  • Cosa dovrebbe essere visibile in ogni pagina?
  • Cosa possono fare i visitatori se si perdono?

Con queste riposte avrai già una mappa del tuo sito.

2. Decidi la navigazione

A questo punto, ora che hai le idee più chiare sulla struttura del tuo sito web, dovrai prendere diverse decisioni riguardo al tipo di navigazione che vuoi per i tuoi utenti. 

La navigazione dovrebbe essere in basso? Superiore? Forse preferisci la navigazione da sinistra a destra? E ancora, che ne dici di un menu a discesa per cercare e filtrare i prodotti? Come vedi le opzioni sono molte e le decisioni da prendere sono diverse: tieni sempre a mente la fruibilità del tuo sito e la personalità del tuo brand.

3. Usa intestazioni e pie’ di pagina

Questo può sembrare un consiglio abbastanza ovvio, ma rimarrai sorpreso dal numero di siti di e-commerce con una funzione di scorrimento infinita. Da un lato, puoi vedere tutti i prodotti in un’unica pagina; d’altra parte, navigare verso altre pagine diventa quasi impossibile. Ricorda: gli utenti online sono molto impazienti!

Utilizza intestazioni e pie’ di pagina concisi e di facile utilizzo su desktop e dispositivi mobili. Le informazioni fondamentali da includere sull’intestazione sono:

  • Nome del negozio
  • Logo
  • Pulsante di registrazione/accesso cliente

I tuoi pie’ di pagina possono includere anche altre informazioni come:

  • Termini e condizioni
  • Informazioni di contatto
  • Informativa sulla privacy

4. Non dimenticare l’opzione di ricerca

Non importa quanto sia ben organizzato il tuo sito di e-commerce, alcuni utenti avranno comunque difficoltà a trovare ciò che vogliono (non si può veramente prevedere tutto!) Il tuo compito però è dare loro la possibilità di trovare ciò che vogliono in maniera autonoma e nel minor tempo possibile. Puoi inserire, ad esempio, in ogni pagina: 

  • Una barra di ricerca, se stanno cercando prodotti
  • Un modo semplice per accedere alla tua home page (il pulsante Home nell’intestazione)

5. Presta attenzione alle altre pagine

La tua home page e la pagina del prodotto sono l’obiettivo principale dei tuoi clienti. Ma questo non significa abbandonare le altre pagine del tuo sito web.

Ad alcuni clienti piace ricevere informazioni specifiche su un negozio prima di acquistare qualcosa. Assicurati che la tua pagina Chi siamo e la pagina delle domande frequenti  (FAQ) siano ben progettate e facili da individuare.

Conclusione

Un sito di e-commerce ben organizzato ha un tasso di conversione più elevato. Perciò è importante avere ben chiara, prima di iniziare, l’architettura dell’e-commerce: solo così si può evitare di perdere potenziali clienti e di dover ricorrere ai ripari una volta già online, sempre che questo sia possibile.

Creare e gestire un e-commerce non è semplice, ci sono molte cose da prendere in considerazione e se si è alle prime armi è facile fare degli errori. Il consiglio in più in questo caso è di rivolgersi a dei professionisti!

Richiedi informazioni